News
Comunicati stampa
Rassegna stampa
Case history
Ufficio stampa

 

COMENDA Ali S.p.A.
P IVA: 00872030150

 

 

 

COMENDA NEWS


NEWS 01/10/2013
La parola chiave è sostenibilità: Comenda libera i kW Ambiente, consumi, risparmio: sono tanti i significati del termine “sostenibilità”. Tanti quante le soluzioni green che Comenda presenta a Host 2013 Da cinquant’anni nel settore del lavaggio professionale, Comenda sarà una delle protagoniste della prossima edizione di Host, il Salone internazionale del settore Ho.re.ca., al quale parteciperà con nuove soluzioni mirate al risparmio energetico e alla sostenibilià ambientale, temi sui quali l’azienda è impegnata fin dal 1992. Lo slogan “libera i chilowatt” sarà il filo conduttore di tutte le proposte che Comenda presenterà alla manifestazione: soluzioni ecofriendly, tecnologicamente avanzate e affidabili, utili a ridurre i consumi di energia e acqua fino al 50%, limitare l’uso di prodotti chimici e diminuire sensibilmente le spese di gestione, creando inoltre un ambiente di lavoro più salubre.ECO2: i risultati di un impegno concretoTra le formule per il risparmio energetico ed economico ispirate alla filosofia ECO2 di Comenda, saranno presenti a Host le lavastoviglie a traino delle serie AC2E e AC3 : sistemi di lavaggio adatti a ogni esigenza, in grado di offrire prestazioni eccellenti, con costi di esercizio estremamente contenuti.La prima gamma si distingue per le dimensioni compatte e la possibilità di configurare i moduli secondo le diverse esigenze di spazio e produttività. Le AC3 si contraddistinguono per l’innovativo sistema MULTIRINSE, un’esclusiva tecnica di risciacquo brevettata da Comenda, dove il consumo di acqua raggiunge il mezzo litro per cestello attraverso l’inserimento di una zona di sgocciolamento attivo fra il lavaggio e il risciacquo. L’acqua è di conseguenza riciclata per tre volte e le stoviglie arrivano con meno detersivo al risciacquo finale. Il consumo di risorse idriche è quindi ridotto drasticamente e, in proporzione, anche quello di detergenti e di energia elettrica. Anche l’acqua nei moduli di lavaggio è dosata in base alla velocità impostata da un altro sistema brevettato chiamato PWS, che consente di ottimizzare i consumi e personalizzare i cicli di lavoro. Le nuove AC3, inoltre, sono corredate del sistema HPS Easy che permette ogni giorno di visualizzare in maniera facile e intuitiva i consumi delle lavastoviglie. I dati raccolti sulle ore di effettivo funzionamento permettono così di utilizzare in modo più consapevole le macchine ottimizzandone, ad esempio, i tempi di accensione.La serie AC2E, adatta sia per locali di piccole dimensioni che per la grande ristorazione, è in grado di lavare fino a 220 cestelli all’ora e si distingue per l’efficienza del modulo di risciacquo Eco2rinse, che permette alle stoviglie di arrivare alla fase finale meno cariche di acqua e di detergenti, ottimizzando costi e consumi.Un ulteriore vantaggio della gamma sta proprio nella possibilità di aumentare l’efficacia delle pompe, grazie all’aspirazione diretta nel punto più basso della vasca. Inoltre, la collocazione delle pompe, delle tubazioni e delle colonne di lavaggio all’esterno delle vasche permette di ottenere un livello igienico ottimale, evitando l’accumulo di sporco in punti poco accessibili per la pulizia.L’innovazione che pensa all’ambiente e fa risparmiare Insieme alle linee di lavastoviglie a traino, Comenda presenterà alla rassegna alcuni modelli di lavastoviglie a capote adatti alla media ristorazione. Tra gli elementi distintivi presenti in queste macchine troviamo il sistema CRC, un condensatore di vapori e recuperatore di calore che permette di preriscaldare acqua fredda in ingresso macchina. Al termine del risciacquo le fumane presenti in vasca vengono aspirati da una ventola e convogliate nel CRC; i vapori in uscita vengono sia condensati che raffreddati, in questo modo l'aria che fuoriesce dalla macchina si trova a una temperatura ottimale, per mantenere un ambiente di lavoro confortevole. Con l'utilizzo del recuperatore di calore, inoltre, si abbattono i consumi energetici, perché il calore prodotto dalla macchina viene recuperato e ceduto all'acqua fredda che alimenta la macchina, garantendo un risparmio del 30%.Un altro sistema, giunto ormai alla terza generazione, e frutto della costante ricerca tecnica svolta dall’azienda, è l’impianto ad osmosi inversa AQUA+, che permette di eliminare le impurità presenti nell’acqua e ottenere stoviglie sempre pulite e brillanti. Un primo livello di filtraggio è assicurato da un filtro a sedimenti; un secondo filtro a carboni attivi elimina il cloro e toglie eventuali odori. Il livello finale utilizza il principio dell'osmosi inversa, spingendo acqua ad alta pressione attraverso una membrana semipermeabile. Tutte le impurità vengono successivamente eliminate tramite un processo di autopulizia integrato.Le soluzioni Comenda aumentano il potere d’acquisto di un kWhDalla filosofia “green” di Comenda molte le soluzioni offerte per garantire prestazioni eccellenti, massima igiene e migliori condizioni di lavoro per gli operatori, ma con un’attenzione sempre rivolta alla salvaguardia dell’ambiente e delle sue risorse. Prime fra tutte l’acqua, un bene così prezioso che non può andare sprecato, proprio per questo il sistema ECO2 contribuisce attivamente a ridurne il consumo in ogni lavaggio. Anche l’energia viene risparmiata: se per ogni kWh prodotto vengono immessi in atmosfera 0,48 kg di CO2, limitandone il consumo si riuscirà a recuperare l’energia risparmiata e a impiegarla per altri usi. Il rispetto per la natura viene garantito anche attraverso l’uso limitato di prodotti chimici, per preservarne il delicato equilibrio e ridurre al minimo gli sprechi.

 

Pagina 46 di 47